Avène – Acqua Micellare struccante

Packaging

Apparentemente sembra semplice acqua, in realtà è uno struccante dall’incredibile efficacia.

E’ infatti sufficiente un dischetto di cotone imbevuto di Acqua Micellare Avène per rimuovere alla prima passata fondotinta e blush. Un secondo dischetto servirà ad accertarsi del completo struccaggio e a rimuovere ancora più a fondo eventuali residui.

La formulazione è tuttavia inadatta a eliminare mascara e matite, sia normali che waterproof, e va pertanto affiancata ad uno struccante specifico per zona perioculare.

Incredibilmente delicato e particolarmente adatto alle pelli sensibili può addirittura non essere risciacquato, anche se ritengo sia sempre preferibile eliminare con l’acqua ogni sostanza che entra in contatto con la nostra pelle.

Il packaging è estremamente semplice: una bottiglia trasparente contenente 200 e 400 mldi prodotto a seconda della quantità desiderata.

INCI – Ingredienti


Nota dolente è il prezzo particolarmente alto
: 200 ml hanno infatti un costo di 16,20 euro mentre per 400 ml si sale a 22,90. Da segnalare come in Francia il costo sia nettamente inferiore, se ne avete la possibilità è dunque consigliabile acquistarlo oltr’Alpe dove la confezione da 400 ml costa circa 10 euro.

___

Ma come può un’acqua eliminare il trucco dal nostro viso?

La formula chimica dell’acqua è H2O, sono quindi presenti due atomi idrogeno e uno di ossigeno. Ovviamente i 2 atomi di idrogeno sono uguali tra loro e differenti da quello d’ossigeno. In virtù di questa diversità nella conformazione della molecola gli atomi si disporranno in posizioni diverse dando vita ad una specie di freccia. Possiamo allora dire che la molecola è complessivamente neutra quanto a carica elettrica ma ha un lato caricato positivamente ed uno negativamente.

La micella è una micro goccia d’acqua che si crea quando le molecole sono polarizzate: sono sfere di molecole che presentano all’esterno una superficie uniformemente caricata (positivamente o negativamente).

Le materie grasse vengono quindi intrappolate all’interno della micella e portate via per una reazione chimico-fisica: la differenza di potenziale attira il trucco da rimuovere dentro la sfera d’acqua e lo trattiene.

Lo ricompreresti? Sì!

Marica

Appassionata di cosmesi e di tutto ciò che è bello, vivo in Inghilterra da due anni ed ho un'inarrestabile passione per borse e rossetti. Il super-potere che vorrei? Quello dei capelli sempre in piega! Su Instagram mi trovi come @beautycaseblog.

10 Comments
  1. ho letto volentieri questo articolo che hai consigliato stamattina ;) credo proprio che proverò con questa soluzione non potendo utilizzare il latte detergente :D unica domanda: se dall’aspetto assomiglia ad acqua, come consistenza, è come acqua o risulta oleosa? Nel secondo caso, anche questa è controindicata per me :/

  2. Per qualche motivo ho dovuto ricaricare la pagina due volte per riuscire a leggere l’articolo….comunque ne è valsa la pena :-)

  3. In Francia la trovi sia nelle farmacie che nei supermercati Monoprix :) Ce ne sono un po’ ovunque: io l’ho presa a Parigi vicino alla fermata della metro Alesià, luogo di perdizione pieno di Outlet ;)
    Ma più in centro ne trovi uno sugli Champs-Élysées, uno vicino ad Operà, uno vicino al Moulin Rouge e così via: ce ne sono moltissimi :)

  4. Anche io avevo intenzione di prendere l’acqua micellare, ne parlano bene in molti… Avevo visto quella della Bioderma, non sapevo la facesse anche la Avène… urge giretto oltreconfine… ;-)
    Anche in Francia la prendi in farmacia o nei super?

Leave a Reply

Your email address will not be published.