Strict Standards: Only variables should be passed by reference in D:\inetpub\webs\loscrignoit\wp\wp-includes\gettext.php on line 66

Strict Standards: Only variables should be passed by reference in D:\inetpub\webs\loscrignoit\wp\wp-includes\gettext.php on line 66

Strict Standards: Only variables should be passed by reference in D:\inetpub\webs\loscrignoit\wp\wp-includes\gettext.php on line 66

Strict Standards: Only variables should be passed by reference in D:\inetpub\webs\loscrignoit\wp\wp-includes\gettext.php on line 66

Strict Standards: Only variables should be passed by reference in D:\inetpub\webs\loscrignoit\wp\wp-includes\gettext.php on line 66
L’antipatica » 2007 » Aprile

You are currently browsing the L’antipatica weblog archives for the day Lunedì, Aprile 9th, 2007.

9 Aprile 2007

Una serata tranquilla


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in D:\inetpub\webs\loscrignoit\wp\wp-includes\functions-formatting.php on line 83

E’ trascorso qualche giorno di troppo da quando sono passata da queste parti, ma sono state giornate piuttosto piene e complicate.

Giovedì la lezione di teatro è stata una delle più terrificanti che abbia mai visto in vita mia ^^’ D. e G. in particolare erano un po’ troppo agitati, per non parlare delle due ragazzine nuove che sono venute a seguire la lezione, molto brave ma decisamente deleterie per la tranquillità del gruppo. Non si può continuare a ridacchiare ininterrottamente. E non si può perché non sono tipo da soffermarmi a pensare prima di mettere alla porta chicchessia. Ci sono andata davvero davvero molto vicina.

La sera non sono riuscita a parlare con la tizia di Mediaset ma se non altro ho preso contatti con un regista, e la cosa può sempre evolvere in una buona direzione, no? A fine mese andrò a vedere il suo ultimo film :)
Venerdì sono andata con A. alla ricerca di libri per i prosimi esami ed ho avuto modo di sfogarmi un po’. Finirà per odiarmi, già lo so.
La sera è poi venuta a prendermi I., così siamo andate a cenare da Eataly ed infine in un pub dove abbiamo scambiato quattro chiacchiere fino all’una e mezza di notte. Si parlava di amici e conoscenti vari e sembrava il momento dell’infelicità imperante. Conosco pochissime persone che possono dirsi veramente felici della loro vita e della loro metà. Perché? Qual è il loro segreto e perché io non sono felice come vorrei?
Naturalmente l’argomento della chiacchierata è stata anche la telefonata che tanto ho dovuto faticare per ottenere. La conclusione? Non sono molto sicura che il mio messaggio sia arrivato dall’altra parte del filo. Arrivato veramente, intendo, perché se così fosse io non sarei qui da sola, adesso, vero? Bha. Non che una risposta possa davvero cambiare la situazione.

Poi, sabato sera, con una serata da passare con Lu., Lo., S. ed I., preparazione della cena e gioco di ruolo annessi. Ci siamo divertiti, è stato bello :) Peccato che la prossima sessione la giocheremo tra venti giorni. Ho comunque preso, come al mio solito, pagine e pagine di appunti, e sono certa che sarà mio il compito di fare il riassunto di rito ;P Non che mi dispiaccia.

Infine una Pasqua trascorsa tra i libri di giornalismo e storia della televisione ed un Lunedì dell’Angelo fotocopia del giorno precedente. Siamo arrivati all’ennesima serata, cosa fare? Leggerò un po’, qualche pagina di A Feast For Crow, magari, così potrò finalmente conoscere il destino del mio futuro fidanzato immaginario. *_*