Zoeva – 42 nuovi pennelli: vediamoli uno ad uno

Nuovi pennelli Zoeva

Le novità Zoeva sembrano non finire mai! Così, dopo aver parlato delle nuove matite occhi Graphic Eye+, dell’eyeliner in penna, del Brush Cleanser, dei nuovi modelli di ciglia finte e dello specchio in formato star non resta che tuffarci tra le morbide setole dell’inedita collezione di pennelli.

Ebbene sì, il numero di pennelli Zoeva sale a quota 42 grazie a 17 new entry, capaci di soddisfare ogni tipo di esigenza: quale che sia la conformazione del vostro viso o dei vostri occhi, la vastità della gamma vi consentirà di trovare sicuramente lo strumento più adatto alle vostre esigenze.

Alla varietà ed all’economicità Zoeva ha voluto associare anche la massima qualità, progettando un accessorio che potesse vantare un manico in legno coperto da 6 passate di lacca ed una ghiera in ottone antiossidante, caratteristiche capaci di garantire una lunga durata anche in caso di lavaggi giornalieri. La lavorazione manuale secondo i dettami del crimping process fa inoltre sì che la ghiera racchiuda il manico in modo solido e stabile, evitando antipatiche quanto premature separazioni tra i due elementi.

 

Nuovi pennelli Zoeva

 

Indefessa sostenitrice del motto anche l’occhio vuole la sua parte, sono rimasta piacevolmente colpita dal packaging di contorno: ogni pennello è infatti provvisto di un’elegante pochette richiudibile, utile per portarlo con sé quando si viaggia o per contenere i nostri preziosi trucchi “da borsetta”, ovvero quelli che portiamo sempre con noi per eventuali emergenze.

 

Pennelli racchiusi in un'elegante pochette

 

Grazie alle gentilissime Anika e Jennifer ho avuto modo di provare in anteprima un pennello viso ed uno occhi: le video-reviews raggiungibili attraverso i link sottostanti sono nate da poco meno di un mese d’utilizzo quasi quotidiano.

Review pennello Zoeva 102 Silk Finish

Review pennello numero 302 Detail liner
 




Qui sotto, invece, trovate foto ingrandibili con un click, dettagli e prezzi dell’intera linea: c’è qualcosa che vi stuzzica? Se la risposta è sì appuntatevi la data dell’8 gennaio, perché da quel momento saranno acquistabili sullo shop ufficiale: www.zoeva.de.

 

Pennelli Viso

 

101 Luxe Face Definer – Pennello da polveri la cui forma affusolata si adatta a tutte le linee del volto. ( Setole naturali. Euro 16,20)

 

101- Luxe Face Definer

 

102 Silk Finish – Pennello da fondotinta. Permette una stesura rapida e senza strisce, garantendo un finish elegante e naturale. A questo pennello ho dedicato una review specifica. (Vegano. Euro 9,50).
Puoi guardare qui una video-review approfondita.

 

102 - Silk Finish

 

 

110 Face Shape – Pennello da contouring, particolarmente adatto a prodotti cremosi e liquidi. (Vegano. Euro 8,20)

 

110 - Face Shape

 

 

124 Grand Stippling – Grande pennello duo fibre compatto e di forma arrotondata. Lavora bene con tutti i prodotti in crema ed in polvere. (Vegano. Euro 10,80)

 

124 - Grand Stippling

 

 

127 Luxe Sheer Cheek – Classico pennello da blush con una forma angolata. Applica e sfuma il blush in polvere per una finitura naturale ed uniforme. (Setole naturali. Euro 10,80)

 

124 - Grand Stippling

 

 

142 Concealer Buffer – Piccolo pennello per applicare il correttore attorno alla sensibile area dell’occhio. Permette una finitura uniforme, liscia e ben definita. (Vegano. Euro 6,80)

142 - Concealer Buffer

 

 

 

Pennelli Occhi

 

223 Petit Eye Blender – Piccolo pennello da sfumatura, utile per accentuare la piega dell’occhio e sfumare gli angoli. Lavora al meglio con i prodotti in crema. (Vegano. Euro 5,80).

 

223 - Petit Eye Blender

 

 

227V Soft Definer Vegan – Perfetto per cesellare e sfumare prodotti cremosi sulla palpebra. (Vegano. Euro 5,80).

 

227V - Soft Definer Vegan

 

 

229 Eye Finish – Pennello duo fibre ideale per l’applicazione e la sfumatura dei prodotti in crema lungo la piega palpebrale. (Vegano. Euro 5,80).

 

229 - Eye Finish

 

 

231 Petit Crease – Pennello a penna adatto ad accentuare e sfumare la piega palpebrale; è ideale se si hanno occhi piccoli. (Vegano. Euro 5,80).

 

231 - Petit Crease

 

 

233 Cream Shader – Classico pennello da Ombretto con setole sintetiche. Lavora al meglio con ombretti in crema. (Vegano. Euro 5,80).

 

233 - Cream Shader

 

 

 

237 Detail Shader – Piccolo pennello da ombretto a cuspide per un’applicazione di dettaglio. (Setole naturali. Euro 5,80).

 

237 - Detail Shader

 

 

 

238 Precise Shader – Un piccolo e preciso pennello da ombretto per un’applicazione precisa e per l’evidenziatura. (Setole naturali. Euro 5,80).

 

238 - Precise Shader

 

 

 

312 Detail Liner – Pennello per l’eyeliner con una punta angolata superprecisa. (Vegano. Euro 5,20).
Puoi guardare qui una video-review approfondita.

 

312 Detail Liner

 

 

 

316 Classic Liner – Pennello classico da eyeliner per un look seducente da occhio di gatto. (Vegano. Euro 5,20).

 

316 - Classic Liner

 

 

 

317 Wing Liner – Pennello da eyeliner angolato e sottile per pennellate di dettaglio ed una perfetta codina all’angolo esterno dell’occhio. (Vegano. Euro 5,20).

 

317 - Wing Liner

 

 

 

321 Brow Comb – Pettinino per mantenere le sopracciglia in ordine. (Setole naturali. Euro 4,50).

 

321 - Brow Comb

 

 

Avete già creato la vostra lista dei desideri? Lasciatemi un commento qui sotto scrivendo cosa ne pensate e quale tra questi potrebbe diventare il vostro pennello preferito: sono curiosissima!

 

 

Marica

Appassionata di cosmesi e di tutto ciò che è bello, vivo in Inghilterra da due anni ed ho un'inarrestabile passione per borse e rossetti. Il super-potere che vorrei? Quello dei capelli sempre in piega! Su Instagram mi trovi come @beautycaseblog.

22 Comments
  1. …io volevo comprare il 102 per blush e terre, ma nelle recensioni ho letto che è un pennello da fondotinta, ho letto anche che l’unico pennello da blush di zoeva è il 127, ma è angolato e non mi ci trovo tanto bene… quindi tu mi consigli il 102 per i blush e terre oppure c’è nè un altro (che nn sia il 127) che mi consigli?! :)

    1. Ciao Laura,
      Ti sconsiglio il 102 per il blush: le setole sono davvero molto fitte ed anche il diametro è eccessivo per quell’uso, rischieresti di ottenere macchie di colore non ben sfumate.
      In effetti l’unico pennello da blush in polvere è proprio il 127 (mentre il 128 è ok per i formati in crema), ed è un angolato… è leggermente più complicato da utilizzare rispetto al pellenno classico, ma una volta presa la mano i risultati sono notevoli: io, ad esempio, ho iniziato a preferirlo rispetto a quelli “rotondi” perché mi permette di essere più precisa.
      Potresti magari provare con un duofibre di dimensioni piccoline, come il 122 :) Tieni però conto che non lo possiedo, quindi non so dirti con certezza se potrebbe fare al caso tuo: di analogo ho il 130 di Mac e mi è capitato di utilizzarlo per stendere il blush in crema (di preferenza lo uso per il fondo liquido), con un bell’effetto naturale, ma non l’ho mai usato per le polveri.
      Non so se sono riuscita ad esserti utile in qualche modo ^^’ Se hai voglia di rispondermi possiamo continuare a ragionarci insieme :)

  2. Buongiorno,
    avrei una curiosità e spero tu possa soddisfarla. Sono indecisa fra l’acquisto del pennello 102 e del 124: sai per caso quali siano le differenze maggiori fra i due?

    1. Buongiorno a te :)
      Sono due pennelli da fondotinta, ma a differenza del 102 il 124 è un duofibre.
      In pratica il 124 ha setole di due lunghezze differenti: quelle nere, più corte, creano una base dalla quale emergono quelle bianche, più lunghe. L’effetto che si ottiene è molto soft e naturale.
      Il 102 sembra simile per via della colorazione delle setole, nere con la punta bianca, ma è solo un’effetto ottico duvuto alla particolare colorazione :) In realtà è un pennello molto fitto, adatto se si vuole ottenere una coprenza elevata evitando l’effetto mascherone :)

  3. Scusa l’ignoranza.:-( è da poco che mi sono avvicinata al mondo del make up… ;-) mi puoi spiegare nel dettaglio a che serve il numero 101? quando si parla di polveri si intende sia libere (tipo trucco minerale) che pressate? lo posso utilizzare per applicare ad esempio cipria e terra (ottenendo un effetto nel secondo caso sfumato)? Grazie!

    1. Il 101 è un pennello da contouring :)
      Grazie al contouring si creano i volumi del volto e si mascherano alcuni piccoli difetti: ad esempio è possibile rendere visivamente più magro un viso tondo, sfinare il naso, sottolineare o smorzare la mascella, enfatizzare gli zigomi, correggere una fronte troppo alta e così via.
      Generalmente si usa una terra completamente mat, ma si ottiene lo stesso risultato anche agendo in fase di applicazione della base: in questo caso bisognerà associare un fondotinta più scuro ad uno della giusta tonalità.
      In realtà può andare bene anche un semplice ombretto, l’importante è che non sia eccessivamente scuro e che non abbia alcun tipo di glitter :)

      Sì, quando si parla di polveri si intendono sia quelle libere che quelle pressate :)

      Tieni conto che i pennelli da contouring sono più piccoli rispetto a quelli da cipria, avvicinandosi piuttosto alle dimensioni dei pennelli da blush. Non ho mai visto dal vivo il 101 di Zoeva, quindi non posso giurarlo, ma per la cipria secondo me risulta un po’ piccolo e sarebbe preferibile il 106 :)

      1. ti ringrazio.. avevo letto la descrizione sul sito della zoeva (..Le sue morbidissime setole permettono di applicare cipria compatta ed in polvere libera su tutto il viso e la sua forma appuntita agevola l´applicazione molto precisa di terra e bronzer per contornare il viso ed esaltarne i lineamenti naturali…) e avevo capito che fosse un po’ un pennello da usare per varie funzioni… sono ancora inesperta :-( Grazie per la spiegazione….

        1. mmmm… è un bel dilemma, in effetti Zoeva lo descrive come pennello da contouring adatto anche alla cipria. Onestamente fare un contouring con un pennello grosso come quello da cipria mi sembra un po’ complicato: addio precisione. Potrebbero intendere che con mano leggera ed usando la cuspide si può realizzare il contouring mentre la parte più ampia può essere usata per la cipria: un pennello multifunzione, proprio come dicevi tu, ma senza conoscerne le dimensioni diventa davvero un po’ complicato dare una valutazione.
          Così, presa dalla curiosità, ho provato a cercare qualche foto per capirne la grandezza ed ho trovato queste, scattate da una blogger tedesca che l’ha ricevuto: http://www.chocolate-bit.ch/2012/12/willkommen-im-kegelklub.html
          Ammesso che la prospettiva non inganni sembra largo 4 centimentri nella parte più ampia, il che potrebbe avvalorare la tesi espressa qua sopra, ma a questo punto diventa fondamentale una buona manualità per il contouring.

          Insomma, fino a che qualcuno non lo mostrerà in un video credo sia impossibile giudicarlo: potrebbe essere effettivamente ottimo per entrambe le funzioni così come risultare troppo piccolo per la cipria o richiedere un’elevata manualità per il contouring.

          Mi spiace non poterti essere più utile di così :(

          1. Sei stata gentilissima :-) Grazie! aspetto magari qualche recensione di qualche ragazza che l’ha acquistato e poi deciso ;-)

  4. Cercavo delle informazioni su questi pennelli e ho scovato te! fantastica e super precisa! Adoro il tuo modo di parlare! ti seguo con immenso piacere! Anche io ho un blog ^^ se ti va passa a dare uno sguardo ;D un bacione

  5. mi incuriosiscono più o meno tutti quelli da viso, ma ne ho di simili di altre marche quindi non credo li acquisterò. Invece il 231 Petit Crease penso di sì, ho il 230 ma la punta non è affusolata come questo nuovo.
    Vado a guardare i video! :)

  6. Il 101 mi attira molto ma ha le setole naturali (ed è bianco O_O) e questo è un limite :( il 110 invece potrei prenderlo per vedere se riesco a fare un contouring un po’più carino e meno netto ^^

    1. Ti dirò, ho altri pennelli bianchi in setole naturali e mi trovo bene: non si sono mai sporcati in modo indelebile, anche se hanno perso la loro forma più rapidamente rispetto a quelli sintetici (parliamo comunque di quasi tre anni d’utilizzo) :)
      O il dubbio nasce da una questione etica? I “peletti” dovrebbero essere stati reperiti con il metodo incruento della spazzolatura… tu ne dubiti? :(

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.