Guida al Fidenza Village, Chic Outlet Shopping

Fidenza Village

Il Fidenza Village si presenta come un insieme di casette dalle linee pulite ed ordinate: un vero e proprio borgo appartenente alla catena Chic Outlet Shopping, un outlet dove il brivido dell’acquisto si accompagna alla piacevolezza di una comoda passeggiata tra due ali di negozi stuzzicanti.

Ma cos’è esattamente un outlet? Ho risposto dettagliatamente a questa domanda parlando del Designer Outlet Serravalle by Mc Arthur Glen (click click per arrivare all’articolo), cui vi rimando per non peccare di ripetitività. Anche in questo caso, infatti, ci troviamo di fronte alla classica struttura a villaggio, formato da negozi-casetta per lo più monomarca: gli spazi di vendita sono cento, quasi la metà di quelli presenti a Serravalle, poco meno di quelli aperti a Vicolungo e una manciata in più dei negozi di Mondovicino. Di contro, l’ampiezza dei negozi mi è sembrata mediamente più piccola rispetto a quella degli outlet appena citati.

La struttura è estremamente piacevole, facile da girare, senza pericolo di perdere l’orientamento o di trovarsi schiacciate dall’idea di non riuscire a vedere tutto in un’unica giornata: in 8 ore circa riuscirete a sbirciare nella stragrande maggioranza dei negozi (suvvia, scommetto che almeno qualcuno non vi interesserà e potrete tralasciarlo).

Raggiungere il centro è estremamente agevole: in auto sarà sufficiente percorrere con prudenza l’autostrada A1, uscendo all’altezza di Fidenza/Salsomaggiore; altri 100 metri e siete arrivate. Ho una bella notizia anche per chi, come me, preferisce muoversi con treni e autobus: la stazione di Fidenza è ben servita, ed una volta scese dal treno troverete ad attendervi una navetta gratuita con il compito di condurvi al tempio della perdizione. Le partenze sono fissate ad intervalli di 40 minuti a partire dalle 9:40 (direzione Fidenza Village) e dalle 10:00 (direzione stazione ferroviaria). Sul sito ufficiale del Fidenza Village potrete trovare gli orari dettagliati.

Fidenza Village

La fermata, solitamente davanti alla stazione, è stata spostata a causa di lavori stradali, ma niente paura: raggiungerla è facilissimo. Appena uscite dirigetevi a sinistra per circa 200 metri, attraversate la strada così da superare il sottopassaggio (facendo attenzione a non finire sotto le ruote di qualche autista vivace) e fate ancora qualche passo così da raggiungere un parcheggio alberato con qualche panchina e, sulla vostra destra, la palina della fermata. Al ritorno, naturalmente, riprenderete la navetta nel medesimo punto in cui vi ha lasciate.

Il sito ufficiale del Villaggio è strutturato molto bene, reca notizie aggiornate ed è di facile consultazione. La mappa interattiva può aiutarvi a selezionare i negozi di vostro interesse ed a definire un percorso di massima così da essere ben preparate una volta giunte sul posto.

Vi consiglio di iscrivervi alla newsletter, che vi permetterà non solo di essere aggiornate sugli eventi e sulle iniziative dell’outlet ma vi consentirà anche di ricevere inviti esclusivi tramite mail: cosa ne direste del 20% di sconto sul prezzo outlet in periodo ahimè lontano dai saldi?

Resta da trattare l’annosa questione: comprare qui conviene? La risposta breve è “sì”, quella media “sì, soprattutto in periodo di saldi”, quella lunga potete invece trovarla nell’articolo dedicato al Serravalle Outlet: pur appartenendo a due catene differenti la logica e la convenienza di questi paradisi consumistici è sempre la stessa.

Ma non perdiamoci in altre chiacchiere: venite a spasso con me, negozio dopo negozio; posso giurarvi che sarà come dedicarsi ad una lunga vacanza.

 

ABBIGLIAMENTO

Fidenza Village

Ce n’é per tutti i gusti: dall’eleganza sartoriale di Brooks Brothers fino alle stampe coloratissime di Desigual, passando per l’alta moda di Valentino, Versace, Armani, Missoni e tanti altri. Non manca l’abbigliamento giovane e quello casual-glam, in rappresentanza dei quali cito Miss Sixty, Motivi, Stefanel, Pinko e l’immancabile Fornarina, che gode di un negozio abbastanza ampio e di una discreta disponibilità di calzature in aggiunta ai prodotti tessili.

Lo store Guess si divide equamente tra accessori, soprattutto borse, tantissime borse, mensole stracolme di borse, e abbigliamento, presentando anche alcune vetrinette riservate alla bigiotteria ed agli orologi.

Chi ama il gusto di Roberto Cavalli troverà ampia soddisfazione nel negozio monomarca dello stilista, e lo stesso accadrà agli estimatori di Dolce e Gabbana e di Calvin Klein; quest’ultimo presente con due punti vendita, uno dei quali dedicato all’abbigliamento mare e all’intimo.

Dalla sartoria al casual, anche gli uomini troveranno di che gonfiare i loro armadi: Brooks Brothers è dedicato quasi interamente alla moda maschile, ma se cercate una camicia e le botton down caposaldo del marchio non vi aggradano potete rivolgervi a 18 camiceria, anche in questo caso only for man.  Pal Zileri e la Sartoria Leoni soddisferanno le esigenze più tradizionali e Marlboro Classic accontenterà chi mette al primo posto la comodità, ma non dimenticate che la quasi totalità dei negozi presenti possiede un reparto moda uomo: non avrete che l’imbarazzo della scelta.

Gli sportivi troveranno pane per i loro denti da Puma e da Nike: entrambi dispongono di spazi espositivi piuttosto grandi seppure inferiori rispetto a quelli di Serravalle. Da segnalare come i saldi Puma non mi siano sembrati interessanti come speravo: alcune calzature individuate in periodo antecedente gli sconti estivi sono risultate non ribassate.

Se siete alla ricerca di Jeans potrete trovarli da Levi’s, ma anche in Phard, Fornarina, Motivi, Miss Sixty e non solo.

 

BORSE E VALIGERIA

Fidenza Village

Se siete appassionate di borse il Fidenza Village vi resterà nel cuore.

Furla, marchio italiano con il merito di mantenere la produzione in Italia (e quindi di dare lavoro e reddito nel nostro bellissimo, disoccupatissimo paese) offre borse e accessori di pregio, esposti in un negozio ben organizzato e con personale che spicca per gentilezza e disponibilità. A quanto pare nelle prossime settimane verrà ulteriormente rinnovato, così da rendere la visita ancora più piacevole.

Poco distante troviamo Cocinelle, presente con un’ampia scelta di prodotti: non solo borse ma anche scarpe, orologi, bigiotteria e piccola pelletteria. Se si ha la pazienza di guardare con attenzione si possono trovare pezzi interessanti.

Un numero considerevole di borse può essere ammirato nello store Guess, ma pezzi di gusto si trovano anche da Baldinini, per non scomodare le grandi firme cui abbiamo già accennato. Da visitare con attenzione anche il negozio di Michael Kors, con esemplari splendidi ma dedicati a portafogli robusti.

Per borse da lavoro e porta computer (ma non solo) Piquadro è la meta ideale, e se siete invece alla ricerca di una valigia avrete un’unica possibilità: Samsonite.

 

INTIMO

L’offerta, anche in questo caso, è più che soddisfacente e capace di accontentare portafogli di svariate dimensioni. Triumph, Golden Point e La Perla offrono intimo e abbigliamento mare di buona qualità e prezzi accessibili, Calvin Klein Underwear si colloca in una posizione intermedia mentre cartellini dai numeri elevati decorano i capi di Albistore, dove si trovano le realizzazioni di Roberto Cavalli, Just Cavalli e Guess by Marciano.

 

SCARPE

Fidenza Village

Il settore calzature è stato molto più soddisfacente di quanto mi aspettassi: nonostante il numero di negozi specificatamente dedicato sia inferiore rispetto agli altri Outlet visitati in passato (Mondovicino, Vicolungo e l’ormai citatissimo Serravalle), la qualità media è molto più elevata. Se è vero che il negozio Cinti non mi ha fatto impazzire (trovo il rapporto qualità/prezzo del marchio sbilanciato verso la seconda variabile), è altrettanto vero che moltissimi brand propongono una più o meno vasta selezione di calzature: persino Cocinelle e Furla, che sono note per ben altro.

Tra i negozi specifici consiglio Baldinini e Bruno Magli, dedicati a coloro che sono alla ricerca di una scarpa comoda, morbida e gradevole da portare, Corso Roma a chi desidera una scarpa più modaiola e, infine, Sebastian a chi vuole rifarsi gli occhi guardando scarpe che sembrano vere e proprie opere d’arte.

Anche Fornarina non delude: le calzature presenti vanno dalla scarpa con plateau e stampa vistosa al sandalo classico, fino alle paperine e alle scarpe da ginnastica. Deliziose in ogni caso.

 

 

Fidenza Village

ELETTRONICA E CASALINGHI

La categoria dei casalinghi è rappresentata con successo da un unico negozio: Home&Cook, rivenditore di quei piccoli elettrodomestici che popolano la quasi totalità delle stanze in cui viviamo e che rendono più facile la nostra vita.

La qualità è quella, elevata, di marchi quali Krups, Lagostina, Moulinez, Rowenta e Tefal. Se vi occorre un ferro da stiro, una piastra per capelli o una batteria di pentole qui troverete facilmente qualcosa di vostro gusto.

 

GIOIELLERIE

L’unica gioielleria presente, seppure la classificazione risulti un po’ forzata, è Swarovski: il negozio è di discrete dimensioni, piacevole e con prezzi ribassati rispetto ai negozi cittadini. Le collezioni più classiche non sono soggette a forti sconti ma se vi siete innamorate di una collezione passata, dalle fattezze estrose ed un po’ particolari, potreste fare un affare. Non illudetevi, in ogni caso, di trovare prezzi stracciati.

 

COSMESI

Piuttosto carente, il settore make up presenta due soli negozi: Madina, azienda milanese di qualità elevata ma di scarsa reperibilità (a meno che non viviate a Milano, Bergamo o a Sassuolo). Lo store è di ridotte dimensioni, presenta una piccola percentuale di prodotti scontati e questi pochi sono soggetti a ribassi per lo più ridicoli. I saldi disponibili sono esattamente quelli presenti nei negozi tradizionali e sul sito internet.

Modus Profumerie presenta un’ampia varietà di marchi, con il lato negativo di prezzi non esposti: per conoscere il costo di ciascun prodotto è necessario prelevarlo dallo scaffale, avvicinarlo all’apposita macchinetta e attendere che il numerino magico compaia sul display. Una scocciatura non da poco: spesso ciò che si acquista in profumeria non è un bisogno bensì un capriccio, una spesa che può essere dettata anche dalla convenienza e dal colpo d’occhio su un prezzo interessante. Fare continue processioni verso la malefica macchinetta annulla, in my opinion*,  il piacere dello shopping.

 

*10 punti a chi riconosce la citazione ;)

 

Marica

Appassionata di cosmesi e di tutto ciò che è bello, vivo in Inghilterra da due anni ed ho un'inarrestabile passione per borse e rossetti. Il super-potere che vorrei? Quello dei capelli sempre in piega! Su Instagram mi trovi come @beautycaseblog.

2 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.