Blush Bourjois: vi racconto cosa ne penso – Recensione

Blush Bourjois

Da qualche mese reperibili in Italia, i blush Bourjois si presentano in una confezione molto graziosa e pratica, che ricorda da vicino i famosi macarons parigini.

L’interno presenta un pennello a ventaglio la cui forma accompagna bene la curva della guancia e può quindi essere utilizzato con una discreta soddisfazione quando si è fuori casa o quando non si ha a disposizione un pennello a manico lungo. Lo specchietto incastonato nel coperchio è invece troppo piccolo per poter essere di una qualche reale utilità e risulta poco più di un ornamento.

Bourjois Blush

Da parte sua, la chiusura a calamita è molto solida e non rischia di aprirsi in borsetta. Questo, unito alle dimensioni compatte, rappresenta un’ottima notizia per chi viaggia molto o è solita ritoccare il trucco mentre è in ufficio o durante una serata fuori casa.

Bourjois Blush
Seguendo una tradizione iniziata più di 150 anni fa, i blush Bourjois vengono sottoposti ad un procedimento di cottura che rende la cialda bombata più resistente, enfatizza la pigmentazione e garantisce una texture sottilissima: una volta applicato sulle guance la polvere si fonde istantaneamente alla pelle, regalando un bell’effetto luminoso e colorato ma non eccessivo.

LEGGI ANCHE: Acqua micellare alle rose: super promossa! – Recensione

Blush Bourjois

Traduzione: Da 150 anni, la tecnologia fard cotto di Bourjois permette di offrire alle donne un blush dalla texture fine e leggera, dalla trasparenza incredibile e dalla sfumabilità perfetta. Dei colori irresistibili per un risultato bonne mine sempre naturale!

Blush Bourjois

Swatch dei blush Bourjois

Le colorazioni che mi sono state offerte dall’azienda sono la numero 15 Rose Eclat e la numero 41 Bonne Mine.

Blush Bourjois

Il blush numero 15 Rose Eclat è un rosa polvere dal finish satinato. Al suo interno sono presenti (pochi) microglitterini che risultano praticamente invisibili sulla pelle ma sono utili alla creazione di un look radioso ma raffinato.

Bourjois Blush

I blush numero 41 Bone Mine è invece un corallo molto chiaro. Anche qui ritroviamo qualche microglitter non percepibile sulla pelle ad occhio nudo, ma capace di offrire un tocco luminoso molto naturale.

Blush Bourjois

Pigmentazione e profumo

La pigmentazione è buona ma non estrema ed il colore può risultare più o meno intenso a seconda della quantità di prodotto prelevata. Personalmente vi suggerisco di non esagerare e di essere parsimoniose: uno dei punti di forza di questa formulazione è proprio quel raffinato effetto bonne mine -buona salute- così amato dalle donne parigine.

Blush Bourjois

LEGGI ANCHE: Il mio prodotto anti brufoli preferito

Merita attenzione anche il profumo talcato e un po’ gourmand: un mix di rose e vaniglia che ricorda la preziosa fragranza dei cosmetici dei una volta. A me piace molto sentirlo in fase di applicazione: la considero una vera e propria coccola. Se non doveste trovarvi a vostro agio con questo genere di sentori posso tuttavia assicurarvi che pochi secondi dopo l’applicazione non è più percepibile alcun profumo.

Bourjois Blush

Conclusione e reperibilità

Come avrete capito, i blush Bourjois mi piacciono davvero molto: adoro il packaging così compatto e mi piace il loro fondersi alla pelle in modo così naturale.

La reperibilità è buona quasi in tutta Italia. E’ infatti possibile trovarli nei negozi Tigotà al prezzo di 14,90 euro o su Amazon, dove è applicato un po’ di sconto. Per scoprire eventuali nuovi futuri rivenditori vi consiglio di visitare il sito ufficiale del brand: lì troverete tutti gli ultimi aggiornamenti.

Bourjois Blush

Voi avete mai provato i cosmetici Bourjois? Come vi siete trovate o cosa vi piacerebbe trovare? Raccontatemi le vostre esperienze in un commento qui sotto o raggiungetemi su Instagram (@beautycaseblog)!

Marica

Appassionata di cosmesi e di tutto ciò che è bello, vivo in Inghilterra da due anni ed ho un'inarrestabile passione per borse e rossetti. Il super-potere che vorrei? Quello dei capelli sempre in piega! Su Instagram mi trovi come @beautycaseblog.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.