Sephora – Bain dissolvant express (express nail polish remover)

Packaging

Ciò che subito colpisce, di questo barattolino dei miracoli, è il prezzo: 9 euro per una boccetta di leva smalto è una tariffa completamente fuori mercato, se non altro per i miei standard. Subito dopo balza agli occhi il claim pubblicitario stampato sulla confezione: c’est magique!, è magico. Insomma, sembra una presa in giro, un modo per infinocchiare le clienti con il miraggio di far diventare rapida un’operazione solitamente lunga e noiosa. Un po’ come il supereroe che esce dal detersivo e pulisce casa mentre tu stai roteando allegra appesa al lampadario.

Poi decidi di provare e nel giro di 30 secondi vedi sciogliersi smalto e scetticismo. “Perdindirindina,” ti trovi a pensare, “è magico veramente!”.

Spugna interna

L’innovazione rispetto al tradizionale flaconcino di acetone è evidente: ora la forma è quella di un barattolo  di plastica con tappo ampio, svitato il quale si scopre una spugna nera dotata di foro centrale. Per rimuovere ogni traccia di smalto è sufficiente infilare il dito nella fessura ed attendere circa 30 secondi; se si desidera accelerare ulteriormente le operazioni è possibile compiere dei movimenti circolari, così da aumentare la frizione tra l’unghia e la spugna e facilitare il meccanismo di pulitura. Sembra incredibile ma in pochissimi minuti sarete pronte per un nuovo colore o una nuova nail art.

L’unica accortezza da prendere riguarda paillettes, brillantini, stickers o altri corpi estranei fissati alle unghie per impreziosirle: cercare di rimuovere nail art di questo tipo è deleterio poiché le decorazioni resterebbero intrappolate nella spugna, con il risultato di rovinarla e di rendere quasi del tutto inutilizzabile il prodotto, che tenderà a rilasciare queste particelle durante gli usi successivi. Se conoscete il francese potete approfondire la questione guardando il video attention bain dissolvant express.

Smalto da eliminare
Immergere il dito nella confezione
Attendere circa 30 secondi

Pur non contenendo acetone e parabeni la formulazione non è delicatissima: dopo l’uso è a mio giudizio opportuno lasciare respirare le unghie per qualche ora, magari nutrendole con una crema specifica o con un po’ di oleolito al limone home made (non sapete cos’è un oeolito o non sapete come prepararlo? Carlitdolce lo spiega diffusamente nel video tutorial fare un oleolito – cura pelle e capelli).

E lo smalto non c’è più

 

L’odore è orribile, chimico e penetrante, quindi non avvicinate il naso all’apertura come ho fatto io che, forse presa da accecante amore per questa novità, ho respirato a pieni polmoni aspettandomi chissà quale profumazione paradisiaca. Ogni tanto mi stupisco di me stessa.

 

L’ultima buona notizia farà piacere a quante di voi si dedicano alla sana abitudine del riciclo: una volta terminato il prodotto è possibile lavare la spugna e riposizionarla nella confezione quando ben sciutta, andando poi a rovesciarvi sopra il proprio leva smalto preferito. Risultato?  Vantaggi inalterati (scegliendo un leva smalto di cui conoscete già l’efficacia, naturalmente) e notevole risparmio.

Lo ricompreresti? Sì.


Marica

Appassionata di cosmesi e di tutto ciò che è bello, vivo in Inghilterra da due anni ed ho un'inarrestabile passione per borse e rossetti. Il super-potere che vorrei? Quello dei capelli sempre in piega! Su Instagram mi trovi come @beautycaseblog.

1 Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.