Bourjois Smoky Stories: palette di ombretti 05 Good Nude – Recensione

Smoky Stories 05 Good Nude

Palette Bourjois Smoky Stories 05 Good Nude

Lo dice il nome stesso: le palette Smoky Stories di Bourjois sono pensate per offrire quattro colorazioni ben abbinate, in grado di sfumarsi l’una nell’altra durante la realizzazione di un perfetto smoky eye.

La confezione in plastica, pur non ricercata, fa bene il suo lavoro e risulta comoda e maneggevole, e anche il peso quasi nullo e le dimensioni leggere la rendono adatta ad essere portata in borsa o nel bagaglio a mano. La palette è dotata anche del classico applicatore in spugna di cui, onestamente, non si sentiva il bisogno. Se non altro oltre alla classica punta arrotondata ne offre una seconda più piatta, sottile e vellutata, che può essere usata per i dettagli e per enfatizzare l’attaccatura delle ciglia.

Dei cinque set di colori disponibili possiedo e uso da molti mesi il numero 05 Good Nude, che offre tonalità naturali fredde e neutro-fredde rappresentando una piacevole novità in un panorama ormai soporifero, fatto quasi esclusivamente di ombretti dalle sfumature roventi. Quindi BRAVA Bourjois per l’aver pensato a tutti, senza fossilizzarsi su trend ormai triti e ritriti, e per aver creato una palette classica e senza tempo ma allo stesso tempo versatile e raffinata.

LEGGI ANCHE: Recensione Fondotinta Bourjois Healthy Mix

Smoky Stories 05 Good Nude

Come realizzare uno smoky eye

I quattro colori complementari seguono uno schema ben definito:
– La prima colorazione, la più chiara, è pensata per essere stesa su tutta la palpebra mobile andando a creare una base uniforme e delicata sulla quale costruire il resto del make-up.
– La tonalità intermedia deve invece essere applicata sull’angolo esterno e nella piega dell’occhio per creare tridimensionalità.
– La nuance più scura è dedicata all’attaccatura delle ciglia e va delicatamente sfumata verso l’alto per un effetto degradé molto elegante.
– Il color argento super luminoso e glitterato si presta a trasformare un sobrio smoky da giorno in un look serale. Se vuoi esagerare, stendilo su tutta la palpebra mobile: otterrai un effetto bagnato molto scenografico.

La formula integra un primer che promette di mantenere il trucco intatto per dodici ore. L’ho sempre rimosso prima di arrivare così in là, ma su di me regge tranquillamente per otto-nove ore senza dare segni di cedimento.

La texture è sottile e facilmente sfumabile e si fissa bene sulla palpebra. Tieni presente che il color argento tende a far cadere glitter sul contorno occhi, quindi è bene realizzare la base in un secondo momento o proteggere l’area in fase di applicazione.

LEGGI ANCHE: Recensione Cipria Poudre de riz de Java di Bourjois

Smoky Stories 05 Good Nude

A chi consiglio la palette Smoky Stories di Bourjois

Consiglio la palette Smoky Stories nella colorazione 05 Good Nude a chiunque desideri una palette facile da usare e con un ottimo rapporto qualità prezzo. E’ inoltre un buon acquisto per chi ama gli smoky eye eleganti e raffinati e per chi è alla ricerca di una palette dai toni naturali ma non caldi. Personalmente mi sono trovata molto bene e continuo ad usarla con piacere, in particolar modo quando passo qualche giorno fuori casa per brevi vacanze o per andare a trovare la mia dolce metà.

Tu che rapporto hai con gli smoky eye? Li realizzi spesso o preferisci altri look? Taggami su Instagram per farmelo sapere: mi trovi come @beautycaseblog!

Iscriviti alla newsletter!

E’ gratis e ti consente di ricevere tanti consigli di bellezza e tutte le novità del mondo beauty!

Privacy policy – Potrai disiscriverti quando vuoi cliccando sul link in fondo alla newsletter.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp’s privacy practices here.

Marica

Appassionata di cosmesi e di tutto ciò che è bello, vivo in Inghilterra da due anni ed ho un'inarrestabile passione per borse e rossetti. Il super-potere che vorrei? Quello dei capelli sempre in piega! Su Instagram mi trovi come @beautycaseblog.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.